Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

"Vivere una Fiaba - Spettacolo in onore dei 50 anni di carriera del soprano Katia Ricciarelli”

Al Teatro Verdi di Trieste, martedì 1 ottobre, ore 21.00

Numerosi e importanti ospiti con l’Orchestra della Fondazione

diretta dal Maestro Fabrizio Maria Carminati,
coadiuvato dai Maestri Walter Sivilotti e Leonardo Quadrini

Per il Concerto “Vivere una Fiaba – Spettacolo in onore dei 50 anni di carriera del soprano Katia Ricciarelli” – in programma martedì 1 ottobre (ore 21.00) al Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste organizzato dalla Magic Effect Production, in collaborazione con la Fondazione e il Comune di Trieste – attesi in città numerosi e importanti ospiti, invitati a esibirsi sul palcoscenico o a partecipare alla festosa serata, anticipata dall’ingresso al Teatro lungo il red carpet che sarà steso per accoglierli.

Per raccontare i 50 anni di carriera di Katia Ricciarelli, presentati da Alfonso Signorini, direttore del settimanale “Chi”, opinionista, scrittore e regista teatrale, si alterneranno Mario Biondi, Morgan, Amedeo Minghi, Piermaria Cecchini, Mattia Rossi (baritono), Zi-Zhao Guo (tenore), Alberto Zanetti (baritono), Francesco Zingariello (tenore), la Tribute band Queenmania, che si esibirà con la signora Ricciarelli nel famoso brano “Barcellona”. L’Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi sarà diretta dal Maestro Fabrizio Maria Carminati, coadiuvato dai Maestri Valter Sivilotti e Leonardo Quadrini.

Uno spettacolo per rendere omaggio a Katia Ricciarelli, una donna per certi aspetti unica, una cantante che ha trasfigurato sul palcoscenico tutti i sentimenti dell’animo umano, riuscendo a vivere una carriera artistica esaltante, che l’ha portata a interpretare le eroine delle opere più complesse e osannate dal pubblico, cantare con i più grandi tenori ed essere diretta da Maestri come Kleiber, Abbado, Von Karajan, Muti.

La produzione esecutiva dello spettacolo è affidata alla dott.ssa Graziella Terrei della Magic effect Srl, casa di produzione televisiva e cinematografica e producer della signora Katia Ricciarelli. L’evento verrà ripreso e mandato in onda in differita sulle reti Mediaset.

Dopo gli studi presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia e il debutto nel 1969 con la Boheme a Mantova, Katia Ricciarelli nel 1971 vince il concorso Rai “Concorso internazionale voci verdiane” che la porta a esibirsi sui più prestigiosi palchi internazionali: Lyric Opera di Chicago (1972), Teatro La Scala (1973), Royal Opera House di Londra (1974), Metropolitan Opera (1975), spaziando tra le opere di Puccini, Verdi, Rossini, Donizetti e molti altri.

Katia Ricciarelli, dagli anni 2000, è approdata sui set cinematografici e televisivi recitando tanto nelle fiction quanto in pellicole d’autore. Il suo esordio del 2005 sul grande schermo con “La seconda notte di nozze” (regia di Pupi Avati) le ha valso il riconoscimento del Nastro d’Argento per la migliore attrice protagonista.

Negli ultimi tempi il Maestro Ricciarelli ha accolto una nuova sfida, iniziando una carriera questa volta dietro le quinte: nel 2018 ha inaugurato da regista de I Puritani la stagione lirica 2018/2019 del Teatro Verdi, compito che le spetterà anche quest’anno con la doppia prima rappresentazione delle opere Turandot e Aida.

Biglietti a partire da 15 euro.
Informazioni, prenotazioni e vendita: Biglietteria del Teatro Verdi di Trieste

boxoffice@teatroverdi-trieste.com

Numero Verde 800898868