Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Un concerto di giovani e per i giovani,“I fiori di ciliegio”, venerdì 29 marzo al Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

Dedicato alla primavera, “I fiori di ciliegio” è un concerto di giovani e per i giovani: la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, oltre a voler esaltare il talento musicale giovanile, propone un pacchetto promozionale per un adulto con un giovane (fino a 16 anni) con ingresso per due persone a soli 5 euro.

In programma (venerdì 29 marzo alle ore 20.30) l’Ouverture dall’Opera Rienzi di Richard Wagner, da molto tempo assente nella programmazione della Fondazione e molto adatta, per la sua bellezza, per l’apertura di un concerto sinfonico – e il famosissimo Concerto in Mi Min. per violino e orchestra, Op. 64 e la Quarta Sinfonia in La Magg. Op. 90 Italienische di Felix Mendelssohn Bartholdy. Due grandi compositori tedeschi dell’Ottocento, Mendelssohn e Wagner, legati da un rapporto controverso e tuttavia, almeno per quanto riguarda le opere giovanili di Wagner, imprescindibile.

L’Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste sarà diretta dal Maestro Roberto Gianola, mentre Violino solista sarà Yuta Kobayashi.

Concerto di primavera “I fiori di ciliegio”

Venerdì 29 marzo 2019 ore 20.30
Direttore Roberto Gianola
Violino solista Yuta Kobayashi
Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

Programma
Richard Wagner
Ouverture dall’opera Rienzi
Felix Mendelssohn – Bartholdy
Concerto in mi min. per violino e orchestra, op. 64
Quarta Sinfonia in la magg. op. 90 Italienische