Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

"Note d’estate in città"

Questa mattina presso il Comune di Trieste (Sala Giunta Municipale) la conferenza stampa di presentazione. A illustrare l'iniziativa che porterà il Verdi nei rioni di Trieste sono intervenuti l'Assessore con delega ai Teatri del Comune di Trieste Serena Tonel, il Direttore Artistico Paolo Rodda e il Direttore Generale Antonio Tasca della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.

Trieste, sabato 1 luglio - Il Teatro Verdi di Trieste, in collaborazione con il Comune di Trieste, prosegue nell'impegno di animare l’estate triestina 2017, promuovendo una serie di appuntamenti all’insegna della grande musica e pensati per avvicinare un pubblico nuovo all’ascolto della musica classica e dell’opera. Nasce in questo contesto l’iniziativa “Note d’estate in città”, che porterà il Verdi in diversi rioni di Trieste, sia attraverso l’allestimento di info point itineranti, che attraverso quattro appuntamenti musicali all’aperto, gratuiti.

I gazebo saranno allestiti in luoghi di intenso passaggio pedonale, per un totale di nove giornate d’apertura, nelle prime due settimane di luglio: dal giardino Vitulli di Opicina al Giardino Pubblico di via Giulia, dal Piazzale Chiesa di San Giacomo a Viale XX Settembre, gli info point saranno aperti dalle 17.00 alle 20.00 e offriranno ai passanti informazioni e materiali su tutte le attività, dai concerti estivi alla prossima stagione.

I concerti saranno quattro - domenica 2 luglio a Opicina, domenica 9 luglio presso il Giardino Pubblico, sabato 15 luglio a San Giacomo e domenica 16 luglio a San Giovanni, con inizio sempre alle 18.30 - e saranno affidati al Gruppo Strumentale “Gli Ottoni del Teatro G. Verdi”.
In programma, un’accattivante selezione di brani molto celebri e amati dal grande pubblico. Parteciperanno Domenico Lazzaroni e Alberto Ventura ai tromboni, Simone Berteni al corno ed Ercole Laffranchini al basso tuba.
Le arie scelte spaziano dal repertorio del ‘700 a quello del ‘900: il Chorus dall’Oratorio Judas Maccabaeus di Georg Friedrich Händel, il Coro dei Pellegrini da Tannhäuser di Richard Wagner, Aria di Papageno da Die Zauberflöte di Wolfgang Amadeus Mozart, di Giuseppe Verdi “Questa o quella per me pari sono” e “La donna è mobile” da Rigoletto e “Libiamo ne’ lieti calici” da La traviata, il Tema dei Cacciatori da Der Freischütz di Carl Maria von Weber e “Nessun dorma" da Turandot di Giacomo Puccini. Tutti i brani saranno brevemente introdotti da Domenico Lazzaroni, primo trombone dell’Orchestra del Teatro Verdi.
“Gli Ottoni del Teatro G. Verdi” hanno già avuto modo di esibirsi, sempre con grande successo, nel cuore della città: si ricorda, nel 2016, l’esibizione in occasione della Festa della Musica nella giornata del 21 giugno, con un concerto in pieno giorno sulla terrazza del Teatro, di fronte a un pubblico festante che cresceva sempre più numeroso durante lo svolgimento dei brani. Con i concerti estivi di quest’anno, tutti programmati nel tardo pomeriggio, si vuole offrire alla città un momento di ascolto, di festa e di partecipazione.