Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Migliorano le performance commerciali e la situazione patrimoniale della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

I dati dalla Relazione del Commissario straordinario del Governo

Un miglioramento delle performance commerciali, rispetto a quelle conseguite nel 2017, e un apprezzabile rafforzamento della situazione patrimoniale. Così il Commissario straordinario del Governo Gianluca Sole sintetizza, nella Relazione sullo stato di attuazione dei piani di risanamento delle Fondazioni liriche-sinfoniche, i risultati del pre-consuntivo 2018 della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.
Con specifico riferimento ai risultati di mercato e operativi – si legge nel documento – è possibile rilevare che la Fondazione ha conseguito, alla fine dell’Esercizio 2018, un considerevole incremento dei ricavi totali che sfiora il 15% rispetto a quanto previsto dal Piano di risanamento.
Sono state 153 le “alzate” di palcoscenico effettuate, a fronte delle 132 preventivante dal Piano artistico di risanamento previste per la stagione 2018, con un numero complessivo di spettatori che ha superato del +13% le stime di Piano. I ricavi da biglietteria e abbonamenti risultano superiori alle stime del 20%.
La spesa per il personale, pari a poco più 10 ML/Euro, risulta non marginalmente inferiore alla previsioni (-13,2%), pur continuando a incidere in maniera eccessiva sui costi totali (71,7%).
Per quanto riguarda le performance economiche, finanziarie e patrimoniali, la Relazione del Commissario straordinario del Governo rileva che i costi totali sono inferiori del 10% rispetto al Piano. L’EBITDA viene indicato in valore sette volte superiore a quello previsto. I contributi globalmente ricevuti dalla Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste ammontano a circa 14,97 ML/Euro, di cui circa 9,36 ML/Euro relativi alla componente “FUS” (Fondo Unico Spettacolo), 4,9 ML/Euro agli Enti Locali soci e 0,61 ML/Euro al fund raising da privati (+60,5% rispetto al Piano).
Il patrimonio netto evidenzia un considerevole incremento rispetto al precedente esercizio.
Anche lo stock debitorio presenta un valore decisamente migliorativo rispetto alla stima del Piano (-19% circa).
Una situazione gestionale che dimostra un apprezzabile miglioramento - conclude la Relazione - sebbene permangano alcune aree di criticità, fra le quali l’eccessiva incidenza del costo del personale e l’ammontare assoluto dei valore dei crediti.
La Direzione del Teatro Lirico Giuseppe Verdi esprime soddisfazione per i risultati ottenuti che saranno portati all’attenzione del Consiglio di indirizzo della Fondazione nella seduta di oggi, 27 giugno.