Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Il segreto di Susanna dal 17 al 22 marzo - Teatro Verdi di Trieste

 

Terzo appuntamento con la rassegna “L’Opera in un atto”, una delle novità più apprezzate della stagione in corso: venerdì 17 marzo sul palcoscenico del Teatro Verdi debutta “Il segreto di Susanna” di Ermanno Wolf–Ferrari. Quattro rappresentazioni in tutto – il 17, 19, 21 e 22 marzo – per una produzione nuova, internazionale e di ottimo livello.

La regia di questo “Intermezzo" – divertente, ironico, elegante, dall'inconfondibile sapore Belle Époque - è affidata a Daniele Guerra, romano d’origine e con una solida esperienza nei teatri europei. Nel cast figurano tre eccellenti artisti: il personaggio di Susanna è interpretato da Marie Fajtova, la bravissima interprete di origine praghese che ha debuttato a Trieste la scorsa stagione nel “Don Giovanni” e che, più recentemente, è stata un’amatissima e indimenticabile Musetta ne “La bohème" della scorsa primavera; un’interprete perfetta per un personaggio pieno di grazia e intelligenza. Fajtova sarà affiancata dal baritono Alessio Cacciamani, al suo debutto sul palcoscenico del Verdi, nel ruolo del gelosissimo Conte Gil.

Completa il cast, nel ruolo di Sante, Motoharu Takei, cantante ormai famigliare al pubblico triestino, che si è fatto notare e apprezzare per le sue doti attoriali e che in questa occasione vestirà gli inediti panni del mimo. La raffinata partitura di Ermanno Wolf-Ferrari è affidata alla bacchetta del Maestro Takayuki Yamasaki, che ha già diretto l'Orchestra del Teatro Verdi lo scorso anno in occasione del brillante "Concerto di San Valentino". Le scene e i costumi sono di Angelo Canu.