Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Concerto di Capodanno - Il Maestro Pedro Halffter Caro dirigerà l’Orchestra e il Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste insieme al Violino solista Pavel Berman e al Soprano Olga Dyadiv

Per salutare l’arrivo del nuovo anno, la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste ha programmato, martedì 1 gennaio 2019, alle ore 18.00, il “Concerto di Capodanno”.
Sotto la direzione del Maestro Pedro Halffter Caro, si esibiranno l’Orchestra e il Coro del Teatro Verdi insieme agli artisti Pavel Berman, violinista di fama internazionale, e al giovane soprano Olga Dyadiv.
Il programma prevede famosi brani di Wolfgang Amadeus Mozart, Ouverture da Le nozze di Figaro; Gioachino Rossini, “Una voce poco fa” da Il barbiere di Siviglia; Georges Bizet nell’adattamento di Pablo de Sarasate, Carmen Fantasia da concerto per violino e orchestra op. 25; Pablo de Sarasate, Zigeunerweisen per violino e orchestra op. 20; Georges Bizet, “A duex cuartos!” e la Marcia e Coro “Les Voici” da Carmen; Leonard Bernstein, "Glitter and be Gay” da Candide; Manuel de Falla, Danza del molinero (Farruca) e Danza final (Jota) dal balletto El sombrero de tres picos); Alberto Ginastera, Danza dal balletto Estancia, I Los trabajadores agrícolas, II Danza del trigo, III Los peones de hacienda, IV Danza final Malambo. Non mancheranno brani di Giuseppe Verdi e Johann Strauss.

Il Maestro Pedro Halffter Caro, già noto a Trieste per i successi ottenuti nelle più recenti stagioni del Teatro Verdi, vanta un’interessante carriera internazionale, che lo ha visto dirigere le più celebri orchestre europee e americane.
Pavel Berman, pluripremiato violinista di fama internazionale, di nascita e formazione moscovita, si esibirà suonando al preziosissimo violino del 1702 “Conte de Fontana” di Antonio Stradivari.
Olga Dyadiv, giovane soprano russo, già acclamata al Verdi nel Flauto Magico e Lucia di Lammermoor, eseguirà “Una voce poco fa” dal Barbiere di Siviglia di Rossini.

Biglietti:
Platea, palchi pepiano e I ordine: 30 euro;
I galleria (I fila e II fila), palco di II ordine: 30 euro;
II galleria e palco di III ordine: 20 euro;
Loggione, II galleria (VI e VII fila): 15 euro;
Ingressi gallerie e loggione: 10 euro.
Riduzioni previste per Soci e gruppi.