Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Concerto di Capodanno al Teatro Verdi di Trieste

Mercoledì 1 gennaio, ore 18.00
con l’Orchestra e il Coro della Fondazione
direttore il Maestro Fabrizio Maria Carminati
Solisti Béatrice Uria Monzon (soprano) e Stefan Milenkovic (violino), con la partecipazione di Zi Zhao Guo e Motoharu Takei, tenori, Nicolò Ceriani, baritono, Stefano Paradiso, basso, Kimika Yamagiwa, mezzosoprano.
Con l’Orchestra, il Coro e i Tecnici della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste si festeggia il 2020 con il tradizionale Concerto di Capodanno, diretto dal Maestro Fabrizio Maria Carminati, mercoledì 1 gennaio, alle ore 18.00.


“Un appuntamento atteso e quanto mai apprezzato dal nostro pubblico e dai turisti presenti a Trieste per le festività” - afferma il Sovrintendente della Fondazione, Stefano Pace - “che proponiamo per augurare alla città un felice inizio del Nuovo Anno, con un programma ideale per questa importante ricorrenza”.
Accolto con entusiasmo - praticamente esaurito il Teatro Verdi - il Concerto di Capodanno sarà trasmesso in diretta in tutta la regione e nel Veneto dall’emittente televisiva Telequattro.
Un programma raffinato e coinvolgente unito alla scelta del Direttore Fabrizio Maria Carminati e dei solisti (Béatrice Uria Monzon, soprano, e Stefan Milenkovic, violino, con la partecipazione di Zi Zhao Guo e Motoharu Takei, tenori, Nicolò Ceriani, baritono, Stefano Paradiso, basso, Kimika Yamagiwa, mezzosoprano) assicurano un Concerto che saprà esaltare l’altissima qualità dei professori d’Orchestra e degli artisti del Coro del Verdi (diretto da Francesca Tosi).
Il Concerto di Capodanno propone musiche di Johann Strauss, Die Fledermaus (Il pipistrello) Ouverture; Camille Saint-Saëns, Introduction et Rondò capriccioso in la min. op. 28 per violino e orchestra; Christian August Sinding, Suite im alten Stil op. 10 in la minore per violino e orchestra; Gioachino Rossini, Ouverture dall’opera La Cenerentola; Wolfgang Amadeus Mozart, Madamina, il catalogo è questo dall’opera Don Giovanni; Ruggero Leoncavallo, Coro delle campane dall’opera Pagliacci; Pietro Mascagni, Voi lo sapete, o mamma dall’opera Cavalleria; Pietro Mascagni, Coro e Brindisi dall’opera Cavalleria Rusticana; Francesco Cilea, Io son l’umile ancella dall’opera Adriana Lecouvreur; Giuseppe Verdi Pace, pace mio Dio dall’opera La forza del destino; Giuseppe Verdi Brindisi dall’opera Otello; Georges Bizet, Seguidilla dall’opera Carmen; Freddy Mercury, Bohemian Rhapsody per violino ed archi; Georges Bizet Habanera dall’opera Carmen.