Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Un nuovo progetto di divulgazione con l’artista Andrea Binetti, Promoter del Teatro Lirico Giuseppe Verdi

L’IMPEGNO DELLA FONDAZIONE TEATRO LIRICO GIUSEPPE VERDI

VERSO NUOVE FASCE DI PUBBLICO

Un nuovo progetto di divulgazione con l’artista Andrea Binetti,
Promoter del Teatro Verdi

Nella consapevolezza dell’importanza di avvicinare giovani e nuove fasce di pubblico all’opera 2018-2019, la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste presenterà un progetto di divulgazione relativo alle nuove produzioni e commissioni di opere brevi che vedrà la partecipazione dell’artista Andrea Binetti nel ruolo di Promoter del Teatro Verdi di Trieste per il nuovo pubblico.

La presentazione del progetto di divulgazione avrà luogo

venerdì 1 febbraio, alle ore 16.00

nel Ridotto del Teatro Verdi (II piano)

Molto apprezzato dal pubblico triestino, Andrea Binetti è stato uno dei protagonisti del Festival Internazionale dell'Operetta di Trieste, ricevendo l’importante riconoscimento quale erede dell’arte di Sandro Massimini (2009). Ha partecipato a numerose trasmissioni televisive fra cui Ci vediamo in TV condotta da Paolo Limiti, vincendo il Premio Festival della Televisione 2002, e ai film Rai La traviata e Rigoletto, diretti da Zubin Mehta. Ha cantato in mondovisione su RAI International per il Papa Giovanni Paolo ll e per Papa Benedetto XVl.
Al Teatro Verdi di Trieste è stato impegnato in Die Fledermaus, La fille du régiment e in La prova di un’opera seria; recentemente ha interpretato Sir Bruno Roberton ne I Puritani e sarà Jack in the box ne Il castello incantato di Marco Taralli (in scena dal 19 febbraio prossimo). Firmerà inoltre la regia di Bastiano e Bastiana di Mozart, “Singspiel” in un atto su libretto di Friedrich Wilhelm Weiskern e Johann Andreas Schachtner da Le devine du village di Jean Jaques Rousseau, un nuovo allestimento della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, proprio nell’ambito della rassegna “Sempre Verdi da 0 a 100 (e +)”.