Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Quarto Concerto Stagione Sinfonica 2017

 Direttore: Kahchun Wong
Violino: Sergej Krylov

 

Sergej Krylov grande protagonista del penultimo concerto della Stagione Sinfonica.
Musiche di Paganini e Mahler

 

Venerdì 13 e sabato 14 ottobre appuntamento al Teatro Verdi di Trieste con il Quarto Concerto della Stagione Sinfonica, che dà il benvenuto a un grande protagonista della scena internazionale: il celebre violinista russo Sergej Krylov.

Considerato uno dei maggiori talenti della suo generazione, Krylov è uno dei violinisti più conosciuti dal pubblico internazionale ed è particolarmente amato da quello italiano che lo segue da anni con attenzione e affetto. E altrettanto affetto rivolge il musicista all'Italia, che da anni è diventata suo Paese d’adozione, così come prima di lui, il padre, anch'esso violinista, era approdato in Italia, lasciando la famiglia in Russia, per apprendere l’arte della liuteria.

Nato a Mosca da una famiglia di musicisti (anche la madre era pianista), Krylov comincia a studiare il violino già all’età di 5 anni per tenere appena l’anno successivo il suo primo concerto pubblico. Vince giovanissimo tre importanti concorsi internazionali, in Italia il Lipizer - vinse a Gorizia nel 1989 - e lo Stradivari, il Kreisler a Vienna.

Ha suonato nei maggiori teatri del mondo, collaborando con i migliori musicisti e direttori d'orchestra; tra le personalità artistiche che hanno maggiormente influenzato la sua formazione spicca Mstislav Rostropovich, che lo definì: « Uno dei più grandi talenti del nostro tempo ».

Dal 2008 è Direttore Musicale della Lithuanian Chamber Orchestra per la quale svolge l’attività tanto di direttore che di solista.

Sul podio del Verdi, ci sarà il giovane direttore di origine singaporiana Kahchun Wong, uno dei nomi più interessanti nel panorama internazionale della direzione d'orchestra. Nel 2016 Wong ha vinto l’International Gustav Mahler Competition, premio che gli è valso un invito da parte di Gustav Dudamel per dirigere la Los Angeles Philarmonic Orchestra.
Nel 2017 è stato nominato Direttore della Nürnberger Symphoniker per l’anno 2017/2018. Molto sensibile all'educazione musicale e attivo in campo sociale, Wong è cofondatore di "Project Infinitude" che promuove l’accesso alla musica a favore di bambini provenienti da ambienti di marginalità sociale o affetti da disabilità.

Il programma si aprirà con l’esecuzione del Quinto Concerto in la min. per violino e orchestra di Niccolò Paganini, ispirato alle sonorità e alle innovazioni d’esecuzione tecniche introdotte dal compositore ed interprete nei suoi precedenti 24 Capricci, in questa sinfonia si potranno cogliere vette di virtuosismo e momenti di maggior respiro melodico, talvolta vicini al melodramma.

A seguire, la splendida Quarta Sinfonia in sol magg. – mi magg. (detta Das himmlische Leben) composta da Gustav Mahler tra il 1899 e il 1901: un'opera serena e sorridente, che culmina nella bellezza della quarto movimento, un brano per voce solista e orchestra che riprende un Lied composto da Mahler nel 1892. La parte solista è affidata a un giovanissimo talento regionale, Riccardo Masseni, nato a Monfalcone (Gorizia) nel 2002.

Biglietti presso la Biglietteria del Teatro a partire da € 15,00; prezzi speciali per giovani under 29 e fino a 34 anni.