Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Informativa estesa cookie

OK Informativa estesa cookie

Concerto sinfonico diretto dal M° Ezio Bosso

 


Trieste, martedì 6 marzo, 20.30
Concerto sinfonico con l'Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste
diretta dal Maestro Ezio Bosso

 

Nuovo appuntamento con la grande musica sinfonica e l'Orchestra del Teatro Verdi, che offre con regolarità ai propri spettatori occasioni di grandissimo ascolto.

Dopo il successo di pubblico del concerto di Natale 2017, e l'importante "doppio" Concerto transfrontaliero a Trieste e Maribor di fine febbraio, l'Orchestra della Fondazione sarà impegnata in un Concerto Sinfonico dedicato alla scoperta del legame che unì Pëtr Il'ič Čajkovskij a Wolfgang Amadeus Mozart: sul podio ci sarà il Maestro Ezio Bosso, Direttore Stabile Residente del Teatro Verdi, di recente nominato testimonial della Festa Europea della Musica 2018.
L'evento di martedì 6 marzo (20.30) intende essere un ricercato viaggio musicale nell'ispirazione del compositore russo, il cui incontro, all'età di sedici anni, con il Don Giovanni di Mozart fu una vera e propria rivelazione, che lo sottrasse agli studi di giurisprudenza per un destino d'arte. Di lui Čajkovskij ebbe modo di scrivere: "A Mozart sono debitore della mia vita dedicata alla musica".

Proprio a questo profondo legame d'ispirazione è dedicato il Concerto del 6 marzo, che riproporrà l’Ouverture dal Don Giovanni di Mozart per poi lasciare spazio allo stupefacente romanticismo della Serenata in do magg. Op. 48 e della Sesta sinfonia in si min. Op. 74 Patetica del compositore russo, in una serata che unirà musica e narrazione.